Presentazione

Il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università di Bergamo è stato riconosciuto di eccellenza dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) e incluso tra i 180 dipartimenti selezionati dal Ministero dell’Università per un finanziamento straordinario.

Il finanziamento di 6 milioni di euro (nel quinquennio 2018-2022) consentirà al Dipartimento di potenziare la ricerca scientifica, avviare attività didattiche innovative e reclutare nuovi studiosi.

Una volta selezionato in base ai risultati della ricerca, per ottenere il finanziamento il Dipartimento ha dovuto predisporre un progetto che potesse attestarne l’eccellenza e ipotizzare quale potesse essere il suo sviluppo futuro.

Il progetto si propone di offrire un significativo contribuito nel campo delle Digital Humanities e degli Studi sulla Traduzione, oltre che delle potenzialità derivanti dalla loro interazione, con importanti ricadute sia all’interno sia all’esterno del mondo accademico. A tal fine verranno stabiliti stretti raccordi con i centri di ricerca più qualificati per le tematiche in oggetto sia a livello nazionale che internazionale.

Oltre all’attività di ricerca, saranno promosse attività didattiche di elevata qualificazione al fine di trasferire le conoscenze e competenze acquisite tramite questo progetto nei corsi di studi attivi presso il Dipartimento, con particolare riferimento alle Lauree magistrali e ai Dottorati di ricerca.

La realizzazione di questo progetto consentirà l’applicazione di modi innovativi di apprendere le lingue attraverso un nuovo approccio all’insegnamento delle discipline umanistiche e della traduzione, intesa in senso ampio non solo come attività interlinguistica ma anche interculturale e specialistica.

Nei prossimi anni è prevista l’attivazione di un percorso trasversale per gli studenti delle Lauree Magistrali incentrato sul tema della traduzione, sia letteraria che specialistica. Lo scopo sarà quello di migliorare le conoscenze teoriche relative ai processi traduttivi e di affinare le competenze applicative dei partecipanti anche a fini professionalizzanti.

È prevista inoltre l’attivazione di una Summer School internazionale sul tema della traduzione, rivolta a studenti e dottorandi iscritti ai corsi di studio del Dipartimento e a studenti esterni.

Verrà anche allestito un laboratorio informatico che permetterà l’uso di funzionalità di traduzione automatica con autoapprendimento e l’uso di software di analisi dei corpora linguistici.

Grazie al finanziamento ottenuto il Dipartimento potrà usufruire di un reclutamento aggiuntivo per la docenza, per la formazione di giovani ricercatori e per il personale amministrativo.